Eventi

Eccellenze d'Impresa 2020

slider 1100x333 eccellenze d impresa 2020

Al Teatro Manzoni di Milano si è svolta la cerimonia per l’assegnazione del Premio Eccellenze d’Impresa 2020, il riconoscimento dedicato alle aziende operanti in Italia che si distinguono per prestazioni straordinarie. Un’iniziativa che si conferma di grandissimo interesse soprattutto in un contesto economico che necessita una vigorosa ripresa. Il premio, giunto quest’anno alla sua settima edizione, è patrocinato da Borsa Italiana e organizzato da Eccellenze d’Impresa, il progetto nato dalla collaborazione fra Arca Fondi SGR (con l’Amministratore Delegato Ugo Loser), GEA-Consulenti di Direzione (con il presidente Luigi Consiglio) e Harvard Business Review Italia (con il direttore Enrico Sassoon).

Caffè Borbone, uno dei principali player italiani nel settore del caffè porzionato (capsule e cialde compatibili), trionfa conquistando sia il premio come Vincitore Assoluto, sia quello per la categoria “Crescita e Sostenibilità”. L’azienda ha visto una progressione senza pari delle performance negli ultimi anni, con fatturato in crescita del 36% annuo e un contemporaneo rafforzamento della marginalità, arrivando ad essere la seconda marca top-of-mind in Italia nel settore, affermandosi come un importante brand che mostra oggi ulteriori opportunità di crescita per il futuro. 

Ad aggiudicarsi il premio per la categoria “Innovazione e Tecnologia” è stata Lincotek, nuovo nome dell’azienda Turbocoating, che si occupa principalmente di turbine industriali a gas (IGT), componenti per il settore biomedico e aviazione. Il premio per la categoria “Internazionalizzazione” è stato attribuito Carel Industries, gruppo leader nella fornitura di soluzioni per il controllo dei sistemi di condizionamento, umidificazione e refrigerazione per applicazioni industriali e commerciali. Nelle “Start-up”, il riconoscimento è andato a Kineton, azienda che fornisce servizi di ingegneria avanzata a player dei settori automobilistico, media, telecomunicazioni e intrattenimento. 

Ugo Loser, Amministratore Delegato Arca Fondi SGR ha commentato l’esito: “Oggi più che mai è indispensabile e improrogabile che il mercato dei capitali in Italia accompagni le piccole e medie imprese in un percorso di crescita, che le porti ad essere i Campioni di domani. L’intervento pubblico non è sostenuto da adeguate risorse e il sistema bancario ha moltissime altre sfide da affrontare. È giunto il momento di aumentare, e di molto, il ruolo di investitori istituzionali come i fondi pensione e i fondi di private equity che già costituiscono l’ossatura di mercati finanziari più evoluti come quelli anglosassoni. E anche i risparmiatori ne possono beneficiare, perché la nostra ricerca ha mostrato come le eccellenze italiane diano ottimi ritorni sull’investimento”. Per questo i Fondi PIR, sia quelli “tradizionali” che i più recenti “alternativi” possono giocare un ruolo di crescente importanza non solo per le imprese ma anche per i risparmiatori. Arca, fin dal loro lancio, crede nel beneficio di questo strumento detenendo una importante quota di mercato di circa il 10%.

La giornata è stata aperta dal keynote speech di Urbano Cairo, presidente RCS Media Group. A margine dell’evento, coordinato da Federico Fubini, ha avuto luogo la presentazione del libro “Campioni d’Italia - Come le migliori imprese emergono e vincono sui mercati mondiali”, ed è stata organizzata una tavola rotonda sul tema “Come il mercato dei capitali può accelerare la crescita dei campioni nazionali”.

Rivedi le interviste e le fotografie dei principali protagonisti.


ARCA FONDI

Risparmia e investi

Più semplice, più veloce, l’App di Arca Fondi è la tua linea diretta con i mercati finanziari e il tuo patrimonio

Scopri di più