Investi bene, fin da subito
|
Pianificazione Finanziaria
|
di Luca Bazzana

Investi bene, fin da subito

Investire fin dalla giovane età? Sarebbe la scelta migliore anche se non è sempre facile. I soldi non bastano mai, il primo passo è imparare a risparmiare impostando un budget. Sfrutta il vantaggio di un orizzonte temporale molto lungo e sii costante, magari con un Piano di Accumulo (PAC). Inizia fin da subito a diversificare il tuo portafoglio, ti aiuterà nei momenti di volatilità. Da ultimo, non dimenticarti della previdenza complementare, prima inizi meglio è.

Giovani e investimenti, si parla da tempo di come le nuove generazioni si stiano approcciando ai mercati finanziari e più in generale agli investimenti. Il tema è di grande importanza, soprattutto in un Paese come l’Italia dove purtroppo permangono importanti lacune di educazione finanziaria. La confusione poi è ancora più alta quando si parla di investimenti. Servono tanti soldi? Di chi mi posso fidare?

Noi siamo sicuri che un’alternativa è possibile. Ecco qualche consiglio.

1. Impara a risparmiare

Italiani, popolo di risparmiatori? Storicamente il nostro Paese si caratterizza per la grossa propensione al risparmio. Secondo la “Relazione annuale sul 2019” della Banca d’Italia pubblicata nel 2020, le famiglie italiane vantavano circa € 4.445 miliardi di attività finanziarie cumulate. Un trend che non è stato toccato nemmeno dalla pandemia, anzi. Per i giovani la faccenda si complica. Complice un alto tasso di disoccupazione giovanile e una ancora più alta percentuale di NEET (le persone che non studiano e non lavorano), per i nostri millennial non è sicuramente facile riuscire a risparmiare. Il problema è quindi all’opposto dall’avere “parcheggiato” sul Conto Corrente somme ingenti.

Un primo suggerimento è quello di crearsi un budget. Monitorando entrate e uscite sarà molto più facile capire come vengono spesi i propri soldi. Oggi la tecnologia ci viene in aiuto, esistono infatti numerose App che con qualche swipe fanno tutto per noi. Una volta impostato un obiettivo di risparmio l’importante è cercare di mantenerlo. Non sempre sarà facile, ma è importante farlo.

 

2. Inizia ad investire presto, anche con piccole cifre ma costantemente

Ora hai una piccola somma mensile risparmiata, cosa fare? Il tempo e la costanza sono i migliori alleati di ogni investitore, in particolare se molto giovane. Il motivo è presto spiegato. Difficilmente una persona di vent’anni potrà permettersi da subito grossi investimenti, potrebbe avere difficoltà anche a mettere da parte piccole cifre. Ma qui entra in gioco l’interesse composto. Di cosa stiamo parlando? Non è nulla di segreto, ma se viene combinato a una gestione ben calibrata e a orizzonti temporali molto lunghi il risultato è assicurato.

Per farla breve, l’interesse composto è una regola per cui gli interessi generati da un investimento generano a loro volta degli interessi. Facciamo un esempio. Se investi inizialmente € 5.000 e dopo un anno questi hanno reso il 10% netto, la plusvalenza guadagnata è di € 500. Se mantieni investita questa cifra e il secondo anno farai nuovamente il 10% netto, la base sarà di € 5.500 e la tua plusvalenza di € 550. Armati di costanza e pazienza e questa semplice regola potrà aiutarti a ottenere risultati interessanti anche partendo da piccole cifre. Non c’è dubbio che i mercati finanziari siano il posto ideale dove poter beneficiare dell’interesse composto. Esistono alcuni strumenti molto efficaci per raggiungere questi obiettivi come ad esempio i PAC (Piani di Accumulo).

 

3. Diversifica

La diversificazione dei propri investimenti è un concetto tra i più importanti dell’educazione finanziaria e di conseguenza lo è ancora di più per i più giovani. Allocare il proprio capitale in diverse asset class aiuta a mitigare gli inevitabili rischi di mercato. Ovviamente per la creazione del tuo portafoglio è meglio farsi consigliare da un consulente finanziario esperto che ti aiuterà a scegliere quello più adatto al tuo profilo di rischio - rendimento. Ricorda però che diversificare fin da subito, ti aiuterà navigare meglio nei momenti di volatilità.

 

4. La previdenza complementare

Quello previdenziale è un tema importante che abbiamo già trattato. Lo sappiamo, la pensione è lontana e forse pensi che non sia necessario preoccuparsene oggi. Purtroppo, non è del tutto vero, anzi è sicuro che la tua pensione avrà bisogno di una integrazione per assicurarti un adeguato tenore di vita in futuro. Una pensione complementare è quindi un valido strumento su cui puntare, addirittura prima della tua entrata nel mondo del lavoro magari con l’aiuto della tua famiglia. In molti casi è possibile aderire anche online. Inoltre, è sempre più diffuso il programma Life Cycle, ovvero un sistema automatico che gestisce il riequilibrio del proprio portafoglio in base all’avvicinamento della pensione. Il Fondo Pensione è ormai molto flessibile e può darti una mano anche in momenti di difficoltà, ad esempio è possibile riscattare una parte del capitale in caso di inoccupazione o per altre tipologie di spesa. Insomma, i vantaggi e le alternative non mancano.

Sarebbe impossibile inserire in un unico articolo tutti i consigli necessari per partire con il piede giusto nel mondo degli investimenti. Noi siamo sicuri che con l’aiuto di un buon consulente finanziario anche per i più giovani sia possibile iniziare a costruirsi un futuro migliore.



Le informazioni pubblicate su questa pagina hanno scopo divulgativo e non rappresentano una consulenza, raccomandazione o sollecitazione ad effettuare investimenti né tantomeno ricerca in materia di investimenti. I pareri espressi rappresentano unicamente le opinioni dell’autore che non necessariamente corrispondono a quelle di ARCA Fondi SGR S.p.A. Le informazioni, per quanto accurate e aggiornate, possono non essere complete e non tengono conto delle caratteristiche patrimoniali e finanziari dei singoli destinatari.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.