Stewardship

  • icona invia amico
  • icona sharing
  • icona stampa

In applicazione dell’articolo 34 del Regolamento Congiunto adottato dalla CONSOB e dalla Banca d’Italia, Arca Fondi SGR ha predisposto la strategia per l’esercizio dei diritti inerenti gli strumenti finanziari detenuti dai portafogli gestiti.
Tali linee di indirizzo si fondano sull’impegno ad esercitare i diritti inerenti gli strumenti finanziari in modo ragionevole e responsabile nell’esclusivo interesse dei soggetti sottoscrittori individuando i criteri generali da seguire nell’esercizio dei diritti di voto nell’ambito delle assemblee societarie dei soggetti emittenti strumenti finanziari detenuti nei portafogli gestiti.

Nell’esercizio dei diritti derivanti dagli strumenti finanziari detenuti dai portafogli gestiti ARCA Fondi SGR si ispira alle indicazioni comportamentali come declinate all’interno dei “Principi Italiani di Stewardship per l’esercizio dei diritti amministrativi e di voto nelle società quotate” emanati da Assogestioni .
Lo scopo dei Principi è quello di fornire best practice di alto livello che fungano da stimolo per il confronto e la collaborazione con gli emittenti quotati nei quali investono i patrimoni gestiti nell’ambito dei servizi di gestione collettiva o di gestione di portafogli.

I Principi sono finalizzati al miglioramento della qualità della comunicazione con gli emittenti quotati partecipati e incentivano le Società di gestione a creare valore aggiunto per i propri Clienti/Investitori, affrontando in modo efficace le problematiche legate alle performance societarie.

ARCA Fondi SGR S.p.A. implementa l’applicazione dei Principi seguendo un approccio flessibile e proporzionale, basato su criteri qualitativi e quantitativi.
ARCA Fondi SGR può integrare le proprie attività di monitoraggio, intervento e prevedere di esercitare collettivamente le attività di monitoraggio, intervento ed engagement.

In nessun caso ARCA Fondi SGR si vincola a sindacati di voto o di blocco.

La strategia per l’esercizio dei diritti inerenti gli strumenti finanziari detenuti dai portafogli gestiti prevede che sia fornita pubblicità in merito alla partecipazione alle assemblee delle società emittenti strumenti finanziari quotate sul mercato italiano. Di seguito si riporta la relazione delle attività svolte nell’anno 2016